sign

sign

domenica 9 aprile 2017

FARENDIL THE ELF RANGER (dungeonquest)

Ritorniamo con somma gioia nel magico e pericoloso mondo di Dungeonquest, il mitico gioco da tavolo in cui bisogna rubare il tesoro di un letale drago.
Del gioco ne avevo parlato in un vecchio post in concomitanza del  primo modello  che avevo dipinto che era incluso nella scatola base.
Questa volta la miniatura l'ho pescata da un'espansione che usci' qualche tempo dopo e che comprendeva 12 avventurieri, ognuno dotati di abilita' specifiche per aumentare la longevita' di questo ottimo boardgame.
Nello specifico si tratta di un elfo rager denominato Farendil e come si puo' vedere si tratta sempre di un modello ottimamente scolpito e pieno di dettagli.
Nonostante ci sia un bel disegno sulla confezione della scatola di questi eroi e anche la relativa scheda del personaggio per i colori mi sono basato sui miei gusti.
Ho scelto il  rosso, il bianco  e il verde per  le vesti, mentre  dei colori naturali tipo  pelle e cuoio per gli accessori come la borsa, gli stivali e i bracciali, un tocco di colore per la faretra e la basetta che riprende il tabellone di gioco.
Un altro bel modello per un pezzo di storia dei giochi da tavola in attesa di poter collezionare anche gli altri eroi.

p.s.- una piccola curiosita': successivamente alcuni eroi  saranno inclusi nei vari eserciti di warhammer (ad esempio proprio farendil diventera' un.. paladino??!!).






domenica 2 aprile 2017

LESSER GOBLIN (monsters starter set)

Questa volta vi presento una miniatura che fa parte di uno dei tanti set tematici che la citadel faceva uscire nei bei tempi andati.
Piu' precisamente si tratta del piccolo goblin preso dal mitico Monsters starter set (tra i vari modelli di questo interessante collezione c'erano anche un ogre, un lupo, un hobgoblin e altri simpatici compagni).
Una miniatura come al  solito piccola ma piena di dettagli e soprattutto scolpita molto bene, che da proprio l'idea di un piccoletto  molto pericoloso e parecchio incazzoso.
Partendo dalla pelle color verde oliva sono poi andato a dare colpi di colori nei vari particolari, come la cresta (un punk?), le calzature, la spada e le vesti oltre ai soliti colori naturali come per il legno della mazza e dello scudo.
La basetta è un po' particolare perche' ho voluto farla piu' spessa, metterlo su una specie di roccia per farlo svettare piu' in alto ed essere almeno allo stesso livello dei suoi  compagni di avventura.
In definitiva un modello molto divertente e spero vivamente di poter continuare la collezione di questo interessante set.








domenica 19 marzo 2017

EKALIM THE MAD (chaos dwarf)

Un altro esempio di grottesco che caratterizzava la citadel dei tempi d' oro è rappresentato da questo ottimo nano del caos di nome Ekalim, in particolare la mutazione che riguarda meta' del corpo con il volto devastato e il braccio gigantesco e deforme, l'occhio mostruoso e i denti marci.
Proprio per questa caratteristica nella pittura ho deciso di colorare meta' del volto normale mentre il lato "caos" con  un color carne tendente leggermente al rosso e ricoperto di vene.
Il mantello sul viola ho cercato di renderlo come fosse usurato e scolorito mentre  ho usato del giallo per il poco di vestiario che si vede giusto per dare il classico tocco di colore.
Una colorazione quindi veloce e abbastanza semplice ma proprio per la particolarita' del modello è stato molto divertente.






domenica 5 marzo 2017

GARGOG THE UNSTOPABBLE

Questo è il primo chaos warrior che presento sul blog.
Quando nei lontani 90 iniziai ad addentrarmi in questo magico mondo partii subito a dipingere proprio i  guerrieri del caos, collezionandone un bel po', salvo poi anni dopo rivenderli quasi tutti (pazzo!) per poter acquistare o scambiare con altri modelli che mi interessavano di piu'.
Qualcosina mi è rimasto nel cassetto senza fondo, quelli che sono i miei preferiti come questo gargog, uno dei mie preferiti con questa posa di attacco (del resto è denominato the unstoppable e se non ricordo male è uno dei pochi se non l'unico "in movimento") e con particolari come il copricapo a forma di teschio.
La colorazione è abbastanza standard ( la pelle, l' elmo di osso) percui ho giocato sui tocchi di colori nei particolari come la lancia, il poco di vestito che si vede, le calzature, la fantasia a scacchi bianco nero nei bordi dell armatura e gli amuleti.
Per dare piu' risalto alla posa del'armatura ho alzato lo spessore della basetta e ho aggiuntoi il consueto funghetto.
Uno splendido modello che mi ha fatto piacere ridipingere a distanza di tanti anni (prima non si poteva guardare, soprattutto la scelta dei colori  ma del resto ero piu' giovane ed inesperto).







domenica 26 febbraio 2017

BEASTMAN 2

Ecco qui n nuovo modello per la mia collezione di uomini bestia.
Questa volta è il turno di questa specie di demone scimmiesco armato pesantemente con un bel coltellaccio  e con una bella posa.
Per la pelliccia ho scelto un colore rosso per dargli un tono aggressivo e richiamare in un certo modo il suo lato infernale a parte il piccolo particolare della barba gialla (ripresa anche dal pezzo finale della coda) per dare uno stacco nella colorazione.
Nello stesso modo ho proceduto con lo scudo (spezzato) con l'alternanza del bianco e nero e con un blu leggermente schiarito.
Come dicevo prima un bel modello che va ad arricchire la banda di uomini bestia che piano piano sta crescendo.







domenica 12 febbraio 2017

HARALD (HARRY) THE HAMMER

Dopo tanti goblin, orchi e uomini bestia ogni tanti mi piace pitturare qualche personaggio umano (anche se a dire il vero ne ho pochi), tanto per cambiare un po'.
Dal magico cassetto senza fondo ecco che ho tirato fuori questo eccellente modello, tal Harald the Hammer, facente parte di un suggestivo gruppo di guerrieri e cavalieri che venne venduto in un set sotto il roboante titolo di Heroic fighters of the known world, sapientemente scolpiti da Jes Goodwin.
Inutile dire che questa miniatura è veramente  splendida, dalla posa ai dettagli.
Ho cercato di rendere i colori piu' naturali possibili e allo stesso tempo dargli un tono un po' vissuto, del resto è sempre un guerriero che combatte in giro per il mondo.
A parte il colore cuoio/pelle e quello argento per le parti di armature (anche queste sporcate un po') ho dato il tocco di colore nel manico del martello (tra l' altro bellissima arma!), nei pantaloni, nelle vesti e soprattutto nello scudo.
A completare la basetta una freccia che vista la particolare posa del personaggio ci stava proprio bene.
Chissa' se prima o poi recuperero' anche gli altri suoi compgnia di avventura?










domenica 5 febbraio 2017

ORC WARRIOR 2

Torniamo dai cari pelle verde che avevo abbandonato da un po'.
Un meraviglioso modello scolpito da Kevin Adams, pieno di dettagli e particolari (notate lo spallaccio a sinistra) e proprio per questo motivo ho cercato di dare un po' di varieta' nella colorazione, senza strafare (ho sempre poco sopportatolo stile "arlecchinesco") ma cercando di dare sempre un tono abbastanza naturale.
A parte le parti in metallo come la cotta di maglia o le parti dell'armatura, sono partito dai colori tipo pelle o cuoio per gli accessori, mentre il tocco di colore è nella porzione di vestito in cui mi sono divertito a alternare il giallo e il blu.
La pelle stavolta l'ho colorato con un verde piu' acceso del solito (per sperimentare un po'), mentre il gia' citato spallaccio a forma di bocca  ho deciso di dipingerlo piuttosto che lasciarlo color metallo, giusto per farlo risaltare ancora di piu' visto la sua particolarita'.
Lo scudo l' ho recuperato tra i vari pezzi  che giacciono nel cassetto, abbellito da un fregio artistico orchesco e sulla basetta spunta il consueto funghetto a pallini bianchi.
Un bel pezzo, abbastanza impegnativo visto la ricchezza di dettagli ma come al solito divertente da dipingere.